Buompane: “Sull’area ex Macrico di Caserta la linea del MoVimento è una sola”

CASERTA – L’area dell’ex Macrico a Caserta deve diventare per intero un parco pubblico, con attribuzione urbanistica come Zona Omogenea F2 – Verde Pubblico inedificabile.

Questa è l’unica linea del MoVimento coerente con le battaglie portate avanti a tutela del verde, dell’ambiente e contro il consumo di suolo.

Mi dissocio, pertanto, da qualsiasi altra ipotesi all’infuori di questa.

Voglio una Caserta più verde, con meno cemento, dove bambini e genitori possano godere della bellezza di un grande Bosco Pubblico nel cuore della Città e a due passi dalla Reggia di Caserta.

Un frazionamento dell’area o una destinazione d’uso diversa, aprirebbe la strada ad una sicura speculazione edilizia e ad altra cementificazione a scapito del verde.

Non possiamo permetterlo.

Parlare oggi di progetti, proprietà e quant’altro significa voler spostare l’attenzione.

E’ importante invece per raggiungere l’obiettivo, concentrarsi esclusivamente sulla destinazione urbanistica F2 dell’area ex Macrico totalmente a verde pubblico inedificabile, facendo in modo che questa venga recepita anche nel futuro PUC di cui si dovrà dotare la città di Caserta.

Il Governo Conte sarà al fianco dei cittadini e del comitato Macrico Verde come più volte già rimarcato dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa e dalla mia collega Vilma Moronese, Presidente della Commissione Ambiente al Senato.

La raccolta firme per chiedere al Consiglio Comunale la destinazione d’uso dell’intera area F2 prosegue, e io continuerò a dare tutto il mio supporto a questa battaglia affinché definitivamente si crei un’area adibita a bosco per la fruizione e il benessere di tutta la popolazione.