Cantieri bloccati, Nardiello sbotta: “Spero che qualcuno un giorno pagherà”

SANTA MARIA CAPUA VETERE – L’architetto Sebastiano Nardiello, sulla sua pagina Facebook, ha mostrato tutto il suo disappunto (è un eufemismo) nei confronti della Soprintendenza in uno dei suoi cantieri bloccati: “Che abuso di potere, spero che qualcuno un giorno pagherà. Questa è la Soprintendenza a Santa Maria Capua Vetere: per una griglia mi hanno distrutto un piazzale” ha tuonato.