Capua, Barresi: “Confermate le decisioni dell’Asl per l’Ospedale Palasciano”.

CAPUA – Le determinazioni assunte dal Direttore Generale dell’ASL Caserta  in ordine alla riorganizzazione, pianificazione ed effettuazione di lavori pubblici delle strutture ospedaliere e sanitarie della Provincia di Caserta, condizionate anche dall’evoluzione della Pandemia Covid-19 che in un primo momento aveva dato luogo alla decisione di realizzare strutture di cura dei contagiati come ad esempio nell’Ospedale Melorio di S. Maria C.V., sono state oggetto di riconsiderazioni.

Per quanto concerne, invece, le sorti dell’Ex Ospedale  “Palasciano” di Capua, si registra una dichiarazione dell’esponente politico civico di opposizione, Avv. Roberto Barresi, promotore della proposta di riutilizzo della struttura in questione, il quale ha dichiarato: “ ho appreso che l’ASL di Caserta non non cambierà idea sulle decisioni comunicate giorni fa e, dunque, sarà  realizzato a Capua l’Ospedale di Comunità, l’Hospice ed il Pronto Soccorso.

I lavori di realizzazione delle opere in questione, come si evince dalla documentazione di  pianificazione dell’Asl Caserta,  hanno comportato lo stanziamento della somma di 4.638.000 euro ed i lavori, a quanto si apprende, cominceranno non appena completato il relativo iter procedimentale il quale, trattandosi di interventi esecutivi, non richiederà tempi lunghi.

Ciò – ha concluso Barresi –  rappresenta un passo significativo per la nostra Città e per  la salute di tanti cittadini. Naturalmente, ciò deve impegnare il sindaco Luca Branco, al quale era stata sollecitata la dichiarazione, pubblicamente esplicitata nei giorni scorsi, di interesse e la volontà di attivarsi, nonché i rappresentanti regionali delle forze politiche, nessuna esclusa. Il nostro ospedale, infatti,  non è solo un presidio di salute pubblica ma anche un pezzo importante della storia di Capua”.