Dramma in casa del Presidente del Consiglio Danilo Feola, trovato morto lo zio Claudio Baratta

SANTA MARIA CAPUA VETERE/SAN TAMMARO – Dramma in casa del presidente del consiglio Danilo Feola: nella primo pomeriggio lo zio, Claudio Baratta, agente di commercio, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto. L’uomo, 59 anni, secondo una prima ricostruzione, si sarebbe tolto. Ex candidato al consiglio comunale con Scala aspirante fascia tricolore, era originario di Santa Maria Capua Vetere, ma ormai residente a San Tammaro da anni. Padre di due brillanti giovani, abitava nei pressi del campo sportivo, in una traversa di viale Ferdinando di Borbone. L’uomo sarebbe morto per asfissia dopo aver appiccato un fuoco all’interno del veicolo che lo ospitava. Il corpo è stato trasportato all’Istituto di Medicina Legale di Caserta in attesa dell’autopsia che chiarirà definitivamente la dinamica della tragedia. All’amico Danilo e alla figlia Maria l’affetto e le più sentite condoglianze da parte del sottoscritto e della redazione di casertareport.it