San Nicola la Strada, riapre oggi con maggiori controlli l’emiciclo est della rotonda

SAN NICOLA LA STRADA – Riapre oggi l’emiciclo ovest della Villa di Largo Rotonda di San Nicola la Strada, oggetto ieri mattina in Prefettura della riunione del Tavolo tecnico al quale hanno preso parte dirigenti della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri della Guardia di Finanza e rappresentanti di varie articolazioni della Questura e della Prefettura casertana. Il comune di San Nicola la Strada è stato rappresentato dal Sindaco Vito Marotta con l’Assessore all’Urbanistica Gaetano Mastroianni, il responsabile dell’Area Tecnica arch. Giulio Biondi e dal comandante della Polizia Municipale ten. col. Alberto Negro

L’attenzione dei presenti è stata focalizzata su due distinti livelli di intervento: uno che consiste nell’assicurare l’agibilità e la sicurezza dell’area attraverso il controllo e la repressione delle attività illecite che vi si svolgono, e l’altro più strategico, con una riqualificazione che impedisca in futuro il riproporsi di situazioni critiche favorendo la fruizione e la frequentazione della Villa.

Per gli interventi a tutela della sicurezza, le Forze dell’Ordine, oltre a garantire la maggior presenza possibile nella zona, hanno elaborato un piano di intervento articolato a vari livelli che a breve dovrebbe produrre i primi risultati ed alla luce di queste misure e delle risposte operative è stata disposta da oggi la riapertura dell’emiciclo.

“Il Comune di San Nicola la Strada ha messo in campo un pacchetto di provvedimenti immediati di cui alcuni sono già stati attuati – spiega il Sindaco Vito Marotta – ed i restanti saranno operativi nei prossimi giorni: la potatura degli alberi ad alto fusto rende l’area più facilmente controllabile, mentre sta per concludersi la gara di appalto per il potenziamento del sistema comunale di videosorveglianza, che ci permetterà di effettuare la vigilanza della Rotonda. Contestualmente, verranno intensificati i controlli della Polizia Municipale”.

“L’altro livello di intervento individuato è quello di dare un ruolo nuovo e più significativo a tutta la Rotonda, valorizzando e rendendo fruibile anche l’emiciclo ovest. È un progetto complesso, che dovrà prevedere interventi di riqualificazione degli spazi – conclude Marotta – accessi pedonali sicuri, illuminazione e attrezzature di svago. Il Tavolo tecnico ha sottolineato l’importanza di questo percorso, per il quale sarà necessario trovare sinergie istituzionali, cooperare con la Soprintendenza, guardare al futuro: non sarà semplice, ma è la strada maestra per trasformare la Villa comunale della Rotonda da problema di ordine pubblico a risorsa per tutta la città”.