Voragine civico 57 di c.so Moro, spunta un altro documento datato ottobre’18

SANTA MARIA CAPUA VETERE – “Si può ancora affermare che sono eventi imprevedibili? Quante risorse economiche potevano essere impiegate diversamente? La proprietà del civico 57 di Corso Aldo Moro ha protocollato ben DUE note prima dello sprofondamento:
– il 18 settembre 2018, già apparsa qualche giorno fa sui giornali, e l’ultima, recentissima,
-il 24 Ottobre 2019 che richiamava la precedente.

Entrambe indirizzate all’ ufficio tecnico del Comune per una richiesta urgente di sopralluogo alla rete fognaria comunale in prossimità del civico. Inoltre si fa presente, sempre nella nota, che la problematica persiste anche in corrispondenza di alcuni palazzi viciniori.

Con il consigliere Umberto Pappadia presenteremo un’interrogazione consiliare per chiedere soprattutto info dettagliate dei costi a carico della cittadinanza e delle relazioni in riferimento ai sopralluoghi richiesti con urgenza”.

Lo hanno dichiarato i consiglieri d’opposizione Francesco Rosario Di Nardo e Umberto Pappadia nelle ultime ore sui loro profili social.

Ecco l’altro documento, dopo quello da noi pubblicato del 18 settembre 2018, datato ottobre 2018.