Cicia indagata, il legale Iodice: “La mia assistita estranea alle accuse”

CASERTA – “Nella qualità di difensore della sig.ra CICIA LUCREZIA, in relazione alla nota indagine che ha condotto nella giornata di martedì u.s. all’esecuzione di numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere si rappresenta che, dalla lettura dell’ordinanza cautelare citata, non emerge alcun elemento dal quale dedurre una condotta da analizzare: nello specifico il Giudice per le indagini preliminari sottolinea (cfr. pg. 176 dell’ordinanza citata) che trattandosi di ipotesi di reato per la quale non è prevista l’applicazione di misura cautelare, non viene sottoposta ad analisi.

 Ne è conseguito che, oltre alle sterile enunciazione di una astratta ipotesi di reato, asseritamente ascrivibile alla CICIA LUCREZIA, non sono stati resi “pubblici” gli elementi in base ai quali il PM ha formalizzato l’ipotesi di reato rubricata sub n. 9).

Del resto la sig.ra CICIA, nel corso delle varie convocazioni presso la DDA, ha sempre ribadito e dimostrato di non aver mai versato alcuna somma di denaro volta alla possibile, illecita, acquisizioni di voti nel corso della campagna elettorale del 2015″.

Author: Redazione

Share This Post On

Pin It on Pinterest

Share This