Associazione Città per la Fraternità: doppia tappa a Santa Maria Capua Vetere

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Dal suo atto costitutivo, avvenuto a Pompei il 16 gennaio 2009, l’Associazione Città per la Fraternità torna in Campania per il suo decennale.

Il prossimo 16 febbraio si terrà la Giornata Nazionale che prevede nella mattinata, nelle stupende sale borboniche di San Leucio, offerte dal Comune di Caserta, grazie all’impegno del Sindaco avv. Carlo Marino e dell’assessore Mirella Corvino,  l’Assemblea che vedrà all’Odg il rinnovo del Presidente dei due vicepresidenti, del Direttivo e del Comitato dei Garanti.

Il pomeriggio sarà il prestigioso Teatro Garibaldi di S. Maria Capua Vetere, grazie al Sindaco Antonio Mirra, ad ospitare, alle ore 15,30, il convegno: Fraternità tra utopia, profezia e realtà. Il politologo Antonio Maria Baggio ed il filosofo Aldo Masullo, moderati dal giornalista Nico De Vincentiis, con la presenza dell’arcivescovo di Capua Mons. Salvatore Visco, in dialogo costante con tutti gli intervenuti, argomenteranno, dal proprio prisma interpretativo, quale ruolo abbia il terzo principio della Modernità, in un’epoca di forte transizione stretta tra globale e locale, tra conflitti culturali ed umani.

A seguire la cerimonia di premiazione della Xª Edizione del Premio Chiara Lubich per la Fraternità che vedrà premiati le città di Alghero, S. Mauro Pascoli (FC), Riace (RC), Melissa (Kr), Ripabottoni (Cb) e Luque (Argentina). Tra gli altri saranno presenti il sindaco di Alghero Mario Bruno e il vicesindaco di Riace Giuseppe Gervasi.

A fare da apripista al decennale dell’Associazione Città per la fraternità, sarà il musical Forza venite gente. Sarà messo in scena, con ingresso gratuito, il 15 febbraio nello splendido scenario del Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, alle ore 20,30. Protagonisti giovani artisti dell’Associazione il Borgo di Montecosaro (Mc) che hanno voluto riproporre il celebre musical del 1981 sulla vita del grande Santo legato indissolubilmente alla Fraternità. Un segno di fraternità accompagnerà il soggiorno della compagnia a Santa Maria Capua Vetere, dove, grazie a rapporti di profonda amicizia intessuti negli anni con la città, con l’associazione Articolo 11 Promotori di Pace, la Comunità Islamica con l’imam Nasser Houduri, offrirà un piatto tipico dei Paesi arabi, il cuscus, ad artisti e accompagnatori, che saranno accolti dai giovani del Movimento dei Focolari.

Le città rappresentano il luogo dell’utopia e della novità della convivenza umana, possono  e devono divenire uno spazio di sperimentazione  dove la  politica sia esperienza democratica, partecipativa e deliberativa, non oppositiva, che chiama tutti all’impegno e alla corresponsabilità adottando lo strumento e la filosofia della rete, reti di persone, reti fra le  città. Processo già iniziato in tante città piccole e grandi, città aperte, città accoglienti, città solidali, città solide.

Edgardo Olimpo, Presidente Commissione Regionale MPPU Campania e Delegato Città per la Fraternità