‘Casco ben allacciato e luci accese anche di giorno’… ma in quale abisso siamo finiti?

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Soltanto ieri sera abbiamo pubblicato una foto che ritraeva viale Kennedy completamente al buio, come era già accaduto nei giorni scorsi ad altre strade della città. Oggi, di contro, in piena mattinata, molte di quelle strade sono illuminate a festa (abbiamo mica qualcosa da festeggiare e non ce ne siamo accorti? ndr).

Sembra che da qualche tempo a Santa Maria Capua Vetere sia di moda il consiglio che anni fa dava Nico Cereghini in una nota trasmissione dedicata ai motori: “Casco ben allacciato e luci accese anche di giorno…”. In effetti, se da un lato la città crolla a pezzi (via Mazzocchi e la chiesetta di via Albana sono soltanto gli ultimi episodi, ma potremmo parlare di piazza San Pietro, di corso Garibaldi e di tanto altro), dall’altro l’amministrazione ha deciso di deliziarci con notti al chiaro di luna e giorni con spreco di energia elettrica che peserà certamente sulle tasche dei contribuenti.


Ma siamo davvero sicuro che sia tutto sotto controllo? Se serve una mano non ci tiriamo indietro: lo stiamo già facendo segnalando tutto quello che non va (e non è poco) da qualche tempo a questa parte. A chi ci sottolinea che prima eravamo nelle stesse condizioni, rispondiamo che confidavamo in questa amministrazione in un cambio di rotta che, purtroppo, è miseramente fallito.