I Fratelli De Simone ricordati dall’Associazione Nazionale della Polizia di Stato

SANTA MARIA CAPUA VETERE – L’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, Sezione di S. Maria C.V. quest’anno, in occasione della Festa delle Forze armate che coincide anche con il Centenario della fine della 1° Guerra Mondiale , ha colto l’occasione per ricordare e rendere omaggio alle eroiche gesta dei quattro fratelli De Simone. Infatti dopo la funzione religiosa e la deposizione della corona al monumento ai caduti, insieme a tutte le Autorità civili e militari presenti,  ha deposto una corona di alloro sul monumento dei 4 fratelli De Simone, caduti uno in Libia (Silvio) e tre nella prima guerra mondiale (Carlo, Stefano ed Enrico). Il monumento raffigurante quattro teste di militi uniti per le nuche e disposti a croce che simboleggiano il comune triste destino di sacrificio e di gloria dei quattro eroici fratelli che si offrirono alla Patria; sempre il corpo centrale è abbellito da un bassorilievo bronzeo, costituito da un gladio ed una corona.

OVUNQUE ASSERTORI DI UNA FEDE CAVALIERI DI UN’IDEA MAI PIEGARONO COMBATTENTI TRA I PRIMI LE LORO GESTA E’ STORIA E LEGGENDA

Il paragone corre ad un’altra storia, quella dei fratelli Niland, quattro soldati dell’esercito U.S.A. durante la seconda guerra mondiale che ha ispirato il grande regista americano Steven Spielberg con il film del 1998 “Salvate il soldato Ryan”.

Author: Redazione

Share This Post On

Pin It on Pinterest

Share This