Salvini invia l’Esercito a presidio dello Stir: accolta la richiesta di Castiello e Mastroianni (Lega)

SANTA MARIA CAPUA VETERE  – “I ministri Costa e Salvini, con cui ho più volte parlato, sono in costante contatto per definire una azione congiunta tesa ad assicurare una forte e tempestiva risposta del governo rispetto all’increscioso episodio che ieri sera ha interessato l’impianto Stir di Santa Maria C.V. Posso garantire che il capo di gabinetto del ministero dell’interno, prefetto Piantedosi, si è più volte interfacciato con la prefettura di Caserta, alla quale, tra l’altro, ha manifestato la più ampia disponibilità del ministro Salvini a disporre l’invio dell’esercito a presidio degli impianti, cosi come mi ero io stessa permessa di suggerire. Aggiungo che Salvini nelle prossime settimane sarà sia a Napoli che a Caserta.

Tuttavia, al di là delle incombenze legate all’accrescimento degli indici di vigilanza e controllo, occorre che anche regione ed enti locali,  facciano la propria parte per raggiungere il più ottimale standard di funzionamento delle strutture di smaltimento, si da evitare conseguenze imponderabili.
Certo, il disastro di ieri sera, che  appesantisce un  bilancio già inquietante, e  che  già nei giorni scorsi aveva purtroppo ottenuto nuovo impulso attraverso altri, tristemente noti incidenti, merita, da parte dello Stato,  una  risposta ferma, decisa, efficace e dimostrativa al tempo stesso.
Se, per davvero,  tutto quanto accaduto in queste ultime settimane,  dovesse essere riconducibile ad una perversa strategia criminale, si sappia che questo governo non si lascerá intimorire e anzi, come ha già ampiamente sottolineato il ministro Matteo Salvini, porrà in essere iniziative drastiche ed implacabili, a tutela di cittadini e territorio”.
Lo ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega al sud, on. Pina Castiello.

Author: Redazione

Share This Post On

Pin It on Pinterest

Share This