‘Saranno famosi’, il sammaritano Nicola Rossi alla conquista degli Stati Uniti d’America

SANTA MARIA CAPUA VETERE/NEW YORK –  La sua città non l’ha mai dimenticata e quando può ci torna volentieri, almeno due volte l’anno. Nicholas della Vita, al secolo Nicola Rossi, era un ragazzo come noi. Famiglia, amici e palestra… e tanti sogni da coltivare, qualcuno anche molto ambizioso.

“Se mi guardo indietro il primo ricordo è relativo alle palestre e agli allenatori che sono stati importante fonte di ispirazione: mi hanno sottratto dalla quotidianità e alle difficoltà; mi hanno aiutato a raggiungere la meta. I miei genitori si sono separati quando ero adolescente, quando ho cominciato a cercare conforto nel cibo. Mio padre Antonio era dipendente del Trasporto Pubblico e mia madre, Chiara Celentano, cuoca di professione. E’ stato il momento più brutto della mia vita, ma è acqua passata. La molla è scattata quando a scuola sono stato vittima di episodi di bullismo: non volevo soccombere e ho cominciato ad allenarmi e a costruire le mie certezze. A formarmi come uomo e come sportivo. Di lì i primi premi per il Body Building e le prime apparizioni sul palcoscenico. Un crescendo continuo che mi hanno portato a quello che sono oggi”.

Classe 1974, Nicholas vive a Brooklyn Heights a New York, è felicemente sposato ed è un preparatore atletico con i fiocchi. Titolare della Magico Fitness, viaggia in continuazione e vive quotidianamente fianco a fianco a personaggi del jet set mondiale.

“Amo la mia professione, mi consente di conoscere nuovi posti e tante culture diverse. Mi ha consentito di imparare l’inglese e il francese: ora sogno di imparare lo spagnolo. Sono partito da Santa Maria Capua Vetere dove ho lasciato parte della mia famiglia e tanti amici che ricordo con incredibile affetto. Pizze, giochi e baccano erano all’ordine del giorno, momenti che resteranno indelebili nella memoria. Bastava poco per divertirci, per sostenerci l’uno con l’altro. Poi la passione per il fitness mi ha imposto altre scelte, nuove sfide. Di lì gli anni in Svizzera, fino ad arrivare negli States”.

Non è uno che si accontenta Nicola Rossi: nel mirino c’è un’altra grande passione:

“Adoro la recitazione, il teatro, il cinema: ultimamente ha superato un provino a Broadway e ho preso parte al film Jay Mancini in cui recito la parte di Ricky. Un lungometraggio che uscirà nelle sale cinematografiche americane ad inizio estate e che successivamente sarà disponibile su Amazon ed HBO”.

E’ un gladiatore vero, orgoglioso delle sue origini:

“L’Anfiteatro è nel mio cuore, così come tutta la mia gente. Sto creando un’associazione che darà la possibilità ai giovani talenti dello sport e dello spettacolo della mia terra di farsi strada all’estero, di essere accompagnati e consigliati nel loro percorso formativo e professionale. Conosco la loro energia positiva che va canalizzata nel migliore dei modi affinché anche loro possano coronare i propri sogni”.

Un in bocca al lupo sincero Nico, autentico orgoglio sammaritano!

Author: Redazione

Share This Post On

Pin It on Pinterest

Share This